Sci, Brignone vince il Gigante di Sestriere ex aequo con Vlhova. Paris secondo in discesa a Wengen

L'azzurra allunga su Mikaela Shiffrin, oggi terza, nella classifica di specialità.

Federica Brignone vince Gigante del Sestriere

La Coppa del Mondo di Sci, dopo tre anni, è tornata al Sestriere e il ritorno non poteva essere più dolce di così per i tifosi italiani che hanno visto trionfare Federica Brignone nello Slalom Gigante. L'azzurra, migliore di tutte nella prima manche con un tempo di 1:10.28, mentre Petra Vlhova è scesa in 1:10-45 e Mikaela Shiffrin in 1:10.70.

Nella seconda frazione l'americana ha registrato un tempo di 1:10.46, la slovacca di 1:10.70 e l'italiana di 1:10.87. Alla fine, dunque, Brignone e Vlhova hanno vinto a pari merito con un tempo di 2:21.15, battendo di un solo centesimo Shiffrin.

Nella top-ten troviamo anche altre due azzurre, Sofia Goggia, nona a +1.65, e Marta Bassino, decima a +1.74. Irene Curtoni ha avuto invece il diciottesimo tempo finale, mentre Karolin Puchler e Valentina Cillara Rossi non si sono qualificate per la seconda manche e Laura Pivano e Francesca Marsaglia non hanno concluso la prima metà di gara.

Per Federica Brignone quella di oggi è la terza vittoria stagionale dopo il successo nello Slalom Gigante di Courchevel a dicembre e la vittoria nella Combinata di Altenmarkt-Sauchensee di domenica scorsa. È anche la tredicesima vittoria in Coppa del Mondo di tutta la sua carriera (compirà trent'anni il 14 luglio).

La vittoria al Sestriere, però, per lei ha un significato molto particolare, perché proprio qui, nel 1983, sette anni prima che lei nascesse, sua mamma Maria Rosario Quario ha ottenuto la sua ultima vittoria. Ora Federica è a sole tre vittorie da un mito come Deborah Compagnoni.

Oggi per l'Italia è arrivato anche un altro podio in Coppa del Mondo, al maschile: lo ha conquistato Dominik Paris in discesa libera a Wengen, piazzandosi al secondo posto dietro lo svizzero Beat Feux e davanti al tedesco Thomas Dressen.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail