Djokovic ha vinto gli Australian Open 2020. È l'ottavo titolo a Melbourne

È il 17° Slam per il serbo che ora è a soli due Slam da Nadal e tre da Federer.

Novak Djokovic ha vinto gli Australian Open per l'ottava volta conquistando così il suo 17° Slam. Adesso è a soli due Slam da Rafael Nadal e Roger Federer ed essendo più giovane dei due è molto, ma molto probabile, che riesca a superarli diventando il tennista con più titoli Slam della storia del tennis. Ora Nole torna anche numero 1 spodestando Nadal.

Oggi il serbo ha battuto in cinque set l'austriaco Dominic Thiem, numero 5 del mondo, alla sua terza finale Slam dopo le due perse al Roland Garros. La partita è durata in tutto quattro ore e tre minuti e soltanto il quarto set è durato poco meno di 45 minuti, mentre tutti gli altri hanno superato questa durata, anche se non c'è mai stato bisogno del tie-break.

Nel primo set Thiem è stato brekkato già al suo primo turno al servizio, poi ha trovato il contro-break nel settimo game, ma nel decimo Djokovic gli ha di nuovo strappato la battuta ottenendo due set-point ai vantaggi e mettendo a segno il secondo per chiudere sul 6-4.

Nel secondo set è stato Thiem a trovare il break per primo, nel terzo game, ma Djokovic ha recuperato nell'ottavo gioco, salvo poi riperdere subito il servizio nel game successivo, dando all'austriaco la possibilità di servire per il set, sfruttando il secondo dei tre set-point ottenuti, chiudendo anch'egli sul 6-4 e portando la situazione in parità.

Thiem è addirittura riuscito a portarsi avanti conquistando il terzo set per 6-2, ottenendo due break nei primi due turni di Djokovic al servizio. Il serbo non ha più recuperato e così Thiem è riuscito a chiudere, anche se nell'ottavo gioco Noel gli ha annullato tre palle-set e ha anche ottenuto una palla-break prima che l'austriaco trovasse il punto decisivo per chiudere il parziale.

Il quarto set è stato in totale equilibrio fino all'ottavo game. C'è stata solo una palla-break per Thiem nel terzo gioco, annullata da Djokovic ai vantaggi, poi il serbo è riuscito a strappare il servizio all'avversario nell'ottavo gioco, appunto, sfruttando la seconda di due palle-break e infine ha chiuso 6-3 tenendo il servizio a zero.

Nel quinto e decisivo set Djokovic ha brekkato Thiem nel terzo game, poi l'austriaco si è guadagnato due palle-break nel gioco successivo, ma entrambe sono state annullate dal serbo che poi ne ha avuto un'altra per sé ai vantaggi nel settimo gioco, ma senza riuscire. Sfruttarla. Nei successivi tre game ognuno ha tenuto il proprio servizio e così Djokovic ha sfruttato la prima di due palle-match per chiudere sul 6-4 e conquistare il titolo.

Al momento della vittoria Djokovic ha alzato il dito verso il cielo, probabilmente pensando all'amico Kobe Bryant, morto una settimana fa, e parlando del quale si era commosso nei giorni scorsi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail