Hopman Cup: la Spagna trionfa in finale sulla Serbia, decisivo il doppio misto

La Spagna di Verdasco e Medina Garrigues vince a sorpresa la Hopman Cup. Sconfitta in finale, la Serbia rappresentata da Djokovic e Ivanovic con il punteggio di 2-1. Decisivo il successo del doppio misto dopoché i due singolari si erano conclusi con una vittoria per parte. Per gli iberici, che succedono nell'albo d'oro alla Repubblica Ceca, è il quarto successo nella competizione dopo quelli del 1990, del 2002 e del 2010. Bella rivincita per la Garrigues che nel 2007 in coppia con Tommy Robredo aveva perso il trofeo in finale contro la Russia di Tursunov e Petrova.
Delusi i Serbi. Djokovic paga la pessima giornata della Ivanovic, apparsa davvero in difficoltà e svuotata di energie dopo un round robin praticamente perfetto.

Lottate entrambe le partite di singolare. Djokovic, dopo la passeggiata di ieri contro Haas, si è imposto 6-3; 7-5 su un buon Verdasco. Perso il primo parziale con break decisivo sul 2-1 in suo sfavore, l’iberico si è portato in vantaggio 3-0 nel secondo grazie a una serie di vincenti di dritto. La reazione del numero uno però non si è fatta attendere. Recuperato immediatamente lo svantaggio iniziale, Djokovic riporta il set in parità sul 3-3, poi, nell’undicesimo gioco, sul 5-5, lo spagnolo perde di nuovo il servizio, a 30, con un errore gratuito di dritto. Nel game successivo, Nole tiene agevolmente la battuta e consegna il primo punto alla Serbia.
Sembrava fatta per i balcanici ma Ana Ivanovic, favoritissima, si è fatta battere dalla Medina Garrigues nella seconda sfida di singolare. La spagnola, numero 51 Wta, ha sfruttato al meglio i tanti errori e le amnesie dell’avversaria, specie nel set conclusivo, e ha compiuto un piccolo miracolo spuntandola 6-4 6-7(2) 6-2 dopo 2 ore e 40 di battaglia. Galvanizzati dal punto del pareggio, gli spagnoli completano l'opera nel doppio misto. Decisiva, in negativo, ancora una volta la prestazione della Ivanovic, inesistente alla risposta e nei colpi d'attacco. Djokovic, solo al cospetto di Verdasco e della stessa Medina, peraltro ottimi doppisti, ha cercato di arginare la maggiore verve' degli avversari ma nulla ha potuto per evitare il 6-4; 7-5 finale, deciso da due break arrivati con gli iberici in vantaggio 3-2 nel primo set e 6-5 nel secondo.

 

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail