MTB estremo sulle Dolomiti: l'importanza del "nose press"

Nel video ci sono solo 3 minuti di salita per raggiungere la vetta. Bici in spalla. Johannes Pistrol ci fa vedere come si affronta una discesa iper tecnica senza mai staccare i piedi dai pedali. Vi siete mai trovati nella stessa situazione? Io si, e vi assicuro che non staccare mai i piedi dai pedali è impossibile. Almeno per me. In questo caso fondamentale è, in proposito, imparare a padroneggiare il “nose press” (stare in equilibrio sulla ruota anteriore e spostare latteralmente quella posteriore per superare agevolmente i tornanti stretti).

Questa tecnica è fondamentale per superare senza problemi ostacoli tecnici e impegnativi che prima risultavano impensabili, anche per correggere le traiettorie. Nelle discese più propriamente trialistiche il “nose press” vi cambierà la vita. Come farlo? Bisogna anzitutto provarlo in piano. Pinzate il freno anteriore con forza per bloccare la ruota. Dopodiché con una pressione delle braccia, in piedi sulla vostra bici, alzate la ruota posteriore cercando di spostare il baricentro. Un semplice esercizio che ripetuto all'infinito vi porterà a padroneggiarlo anche in montagna con dislivelli elevati.

  • shares
  • Mail