Australian Open 2013: Errani e Schiavone eliminate, bene la Vinci, Serena Williams vittoria con brivido

Seconda giornata del torneo femminile degli Australian Open. Il tabellone si è allineato al secondo turno con un'unica sorpresa, l'eliminazione di Sara Errani ad opera della spagnola Suarez Navarro. Saluta anche Francesca Schiavone che ha strappato un set a un'incerta Petra Kvitova (6-4, 2-6, 6-2). Tra le azzurre rimane in gara solo Roberta Vinci (6-3; 7-5 alla Soler Espinosa). Passano tutte le favorite. Victoria Azarenka supera 6-1; 6-4 la  Niculescu. Serena Williams, come previsto, rifila un doppio 6-0 alla rumune Gallovits. Vittoria netta per l'americana ma con tanta paura. Non è stata di certo l'avversaria a spaventarla ma una distorsione alla caviglia occorsagli durante il primo set. Serena si è accasciata, gridando per il dolore. Sono stati momenti di apprensione (sotto il video), poi, l'intervento della fisioterapista e una rigida fasciatura all'arto infortunato, le hanno permesso di chiudere il match. Nelle prossime ore sapremo meglio di cosa si tratta.
Eliminata anche un'altra testa di serie, la russa Nadia Petrova, sconfitta nettamente 6-2; 6-0 dalla 42enne (!!) giapponese Kumiko Date Krumm. Va alla Wozniacki il big match di giornata contro la tedesca Lisicki. La danese si è imposta in rimonta 2-6, 6-3, 6-3. 

Foto Austrialian Open 2013: Day 2

Foto Austrialian Open 2013: Day 2
Foto Austrialian Open 2013: Day 2
Foto Austrialian Open 2013: Day 2
Foto Austrialian Open 2013: Day 2

Tanta la delusione per Sara Errani. Già a Brisbane, la tennista emiliana aveva palesato uno stato di forma precario. Oggi, un'altra prestazione deludente le è costata l'eliminazione. Merito comunque della Suarez Navarro (una delle giocatrici più tecniche del circuito) che ha capitalizzato al meglio gli errori dell'azzurra, incapace di capitalizzare un break di vantaggio. Una brutta battuta d'arresto per Sarita che, tra l'altro, aveva da difendere a Melbourne una "cambiale" importante, ovvero i quarti di finale raggiunti nella scorsa edizione. Ora non rimane che il doppio. Più combattuto il match della Schiavone contro la Kvitova, un'altra tennista che fatica a ritrovare una condizione accettabile. Francesca ha sfiorato la rimonta (era sotto 5-2) nel primo parziale perso 6-4 per poi vincere di slancio il secondo, 6-2. Decisivo per l'esito finale della partita, il break iniziale ottenuto dalla Kvitova ad inizio terzo set dopo una lunga serie di vantaggi. Per l'ex campionessa di Wimbledon, ora, un secondo turno insidioso contro la britannica Laura Robson.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail