Olimpiadi 2012: a Londra tutto è pronto, strutture comprese

A Londra è tutto pronto per incantare il mondo intero, londinesi in fermento e strutture pronte ad ospitare i Giochi. Per il Comitato Olimpico non si tratta solo di mettere in piedi un’efficiente manifestazione sportiva, ma presentarsi al mondo intero al meglio delle proprie potenzialità. Senza dimenticare l'impatto enorme sull’economia dell’intero Paese. Sono già stati stimati circa 2,5 miliardi di entrate in più legati direttamente al turismo, e generati proprio dal doppio appuntamento olimpico (con i Giochi paraolimpici).

Saranno 33 gli impianti sportivi che ospiteranno le gare della XXX Olimpiade. La gran parte di essi sorgerà nella zona est di Londra attorno al Parco Olimpico che è situato nel Lower Lea Valleym. L’ambizioso progetto prevede che al termine dei giochi la zona sia poi trasformata nel più grande parco urbano creato in Europa negli ultimi 150 anni con precisi criteri di sostenibilità energetica ed ambientale. Saranno utilizzate anche strutture già esistenti opportunamente rimodernate secondo i requisiti tecnici che ogni Federazione internazionale ha segnalato al Cio. Le principali gare di atletica si terranno invece nello Stadio Olimpico.

Il Villaggio Olimpico si trova nella zona est di Londra, diacente a Stratford City. Sebbene la superficie del Villaggio non sia molto estesa, 30 ettari compresi gli spazi, gli spazi aperti, i corsi d'acqua, nonché gli edifici, gli organizzatori promettono che sarà garantira la più spaziosa sistemazione nella storia dei Giochi. Le strutture potranno ospitare i 16.000 atleti previsti. L’ubicazione è centralissima la grande maggioranza dei concorrenti, l’80% di atleti olimpici e oltre il 95% di quelli paralimpici sarà a 20 minuti degli impianti di gara.

  • shares
  • Mail