NBA: vincono Oklahoma City e Golden State

Solo due partite giocate nella notte NBA, dopo la scorpacciata di ieri, ma due sfide piuttosto interessanti. C’era attesa soprattutto per vedere all’opera i Memphis Grizzlies, per la prima volta dopo la partenza di Rudy Gay, e non è andata troppo bene per la squadra di Lionel Hollins. Oklahoma City ha, infatti, dominato e non ha avuto troppi problemi per portare a casa un netto successo.

Per i Thunder c’è stata la solita grande gara della coppia Durant-Westbrook (27 punti il primo, 21 il secondo) e ottime percentuali dal campo (55% alla sirena finale). Gli ospiti, praticamente sempre sotto in doppia cifra, non avevano a disposizione i nuovi arrivati: Davis, Daye e Prince sosterranno le visite mediche e dovrebbero essere sul parquet per la gara di questa notte, quando i Grizzlies riceveranno Washington.

Molto più equilibrata l’altra gara: dove Golden State si è imposta su Dallas solamente nel finale, con i due tiri liberi di Jarrett Jack per il +3 e l’errore di Carter sulla sirena, che poteva mandare tutti al supplementare. I texani hanno pagato l’assenza di Dirk Nowitzki, out per un problema all’adduttore, mentre tra i padroni di casa grandi prestazioni di Klay Thompson, 27 punti con 11/18 dal campo, e David Lee (15 punti, 20 rimbalzi e 9 assist).

I risultati della scorsa notte (31 gennaio 2013):

Oklahoma City Thunder-Memphis Grizzlies 106-89
Golden State Warriors-Dallas Mavericks 100-97

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail