Coppa Davis 2013, Italia-Croazia | Doppio Bolelli / Fognini - Cilic / Dodig 3-6, 6-1, 6-3, 7-6 (11). Barazzutti: «Un doppio in cui credo molto»

Corrado Barazzutti

Coppa Davis - Italia-Croazia, le foto delle partite

Corrado Barazzutti non nasconde la soddisfazione per il successo di giornata, anche in virtù del fatto che le cose non sembravano proprio essere iniziate per il verso giusto:

«Fabio e Paolo si amalgamano bene, sono una bella coppia e mettono in mostra tante varianti»

dice il capitano non giocatore della nazionale italiana, che ha esultato quasi come se in campo ci fosse stato lui.

«E’ un doppio nel quale credo molto, la loro intesa ha creato un bel mix».

Ma ovviamente si pensa già a domani.

«Credo che Andreas abbia molte chance di vincere contro Cilic. Marin ha già due giornate sul groppone. Probabilmente rispetto a Seppi si presenterà più stanco e per noi potrebbe essere un piccolo vantaggio anche se le partite bisogna giocarle».

Bolelli abbraccia e solleva Fognini

Bolelli analizza così il match:

«Dopo il primo set, per fortuna, c’è stata un’ottima reazione. Non eravamo partiti benissimo e quello è stato un momento di svolta. Tie break ne abbiamo giocati tanti ma l’emozione di oggi era diversa perché siamo in Coppa Davis. Tutti e due tenevamo tantissimo alla vittoria, è stata una grande soddisfazione»

L'ace vincente di Fognini

Basso profilo e consapevolezza di aver dato un punto importante alla nazionale. Così Bolelli e Fognini (nell'immagine, il suo ace che chiude il match) commentano la vittoria:

«Abbiamo fatto un piccolo passo in avanti».

Fognini sa di non essere stato impeccabile (in campo si è lamentato molto con se stesso), ma comunque si promuove:

«Ho iniziato un po’ così così con il servizio ma sono stato in grado di gestire il match. Penso di aver giocato un’ottima partita, come del resto io e Simone ultimamente stiamo facendo. Oggi era un match importante perché ci ha portato sul 2-1, ma domani abbiamo ancora due singolari. Abbiamo tenuto parecchio in campo Cilic e questo è un altro dato positivo».

Urlo liberatorio di Fognini, che non ha giocato un buon match. Bolelli, più continuo, corre ad abbracciarlo per festeggiare la vittoria. E poi, ecco l'esultanza con Barazzutti.

Bolelli festeggia l'ace finale di Fognini

13-11: ace di Fognini! Gli azzurri vincono il tie break 13-11 e si aggiudicano il match!
12-11: la volée di Cilic è a rete. Quindi match point. Serve Fognini.
11-11: nello scambio prolungato, hanno la meglio i croati.
11-10: ancora un servizio fortissimo di Bolelli, 206 km all'ora. Quarto match point. Serve Dodig.
10-10: Bolelli serve fortissimo su Cilic, che spara fuori.
9-10: la Croazia ha sette vite. Bolelli salva di tutto ma non si può nulla sull'ultimo passante di Cilic. Set point per i croati.
9-9: ancora Fognini fuori.
9-8: bel rovescio di Fognini sulla linea. Ancora un match point. Serve Cilic.
8-8: Fognini spreca a rete.
8-7: Dodig spara fuori. Panchina azzurra tutta in piedi. Match point.
7-7: pubblico troppo rumoroso, a cantar vittoria quando una palla sembra fuori. Ma sullo smash di Dodig Bolelli non può nulla.
7-6: è il match point, che arriva con uno scambio ravvicinatissimo fra Fognini e Cilic. E' l'azzurro ad avere la meglio.
6-6: bene Bolelli al servizio!
5-6: ace di Cilic.
5-5: scambio difficile, Fognini non controlla bene il dritto, Bolelli ne salva due, poi Dodig chiude.
5-4: Dodig sbaglia da fondocampo. Ora serve Cilic.
4-4: la seconda di Fognini è fiacca. Staffilata di Cilic, la volée rimane sulla racchetta a Bolelli.
4-3: Bolelli risponde forte sulla seconda di Dodig. Nulla da fare per i croati.

3 ore e 3 minuti di gioco.

3-3: questa volta Fognini risponde benissimo sulla seconda di Dodig, Cilic ci arriva in acrobazia ma la volée non può andare oltre la rete.
2-3: la volée di Cilic è fuori.
1-3: Bolelli sbaglia da fondocampo. Minibreak per i croati.
1-2: ancora Fognini stecca altissimo, con la palla che si perde sopra al tabellone. Malissimo, l'azzurro, in questa fase del match.
1-1: Fognini spara fuori la risposta sulla seconda di Cilic.
1-0 Italia, Dodig risponde a rete sul servizio di Fognini.

19.10: ecco il tie break. Gli azzurri devono chiudere ad ogni costo.

19.09: sul 15-0 per i croati, contestazione su un servizio di Dodig, ma l'arbitro dà ragione alla Croazia, che poi si porta sul 30-0. Bolelli tira troppo lungo sulla seconda di Dodig. 40-0. Il tie break si avvicina.

19.04: sul servizio di Bolelli, Italia avanti 30-0, poi Bolelli stesso stecca da fondocampo, quindi smash di Fognini in elevazione per il 40-15. Che andamento altalenante, per Fabio. Il punto definivo arriva per un nuovo errore in risposta di Dodig. 6-5 per gli azzurri.

19.01: ancora Fognini spara fuori un dritto in malo modo. 30-30. Grave errore per il numero due azzurro, che poi prova di rovescio a infilzar Dodig, ma lascia che il suo colpo si infranga sulla rete. 40-30. Quindi, ancora male Fognini, che stecca il rovescio sulla seconda di Cilic. Male davvero. 5-5.

19.01: Fognini sbaglia la volée e si dispera. 15-30.

19.00: anche Fognini contiene il servizio di Cilic, che poi sbaglia da fondocampo. 0-30.

18.59: serve il numero uno croato. risposta vincente di Bolelli sulla prima di Cilic!

18.56: anche i numeri 13 del mondo sbagliano. Questo è il senso dell'ultimo scambio, con la Croazia che poteva portarsi sul 30-40 ma Cilic sbaglia sparando a rete una palla che sembrava davvero molto facile e poi spara a rete la risposta su una seconda per niente irresistibile di Fognini. 5-4 per gli azzurri.

Fognini servizio

18.55: maluccio Fognini nel suo turno di battuta, lascia scappare via i croati, 0-30. Poi rimedia, grazie a un errore di Dodig e serve bene su Cilic che sbaglia a sua volta. 30-30.

18.53: Dodig sbaglia da fondocampo, poi piazza un ace. 4-4.

18.50: e Dodig parte subito fortissimo col servizio. Ace. Poi scambio difficile, tutto fra Fognini e Dodig, finché Cilic non si trova la palla addosso e sbaglia. 15-15. I croati non sono domi. E passano di nuovo in vantaggio, 30-15. Il controbreak subito, ora, è pesantissimo. Soprattutto se Fognini non riesce a rispondere. Croazia avanti 40-15.

18.48: buona prima di Bolelli, buonissima risposta di Cilic. Il controbreak che non ti aspetti. 4-3.

18.43: si parte fortissimo, Bolelli serve bene, Fognini schiaccia violentissimo. Poi esagera e spara a rete una seconda volée, non difficile. 15-15. Poi Bolelli scambia da fondo con Dodig, che alla fine sbaglia. 30-15. Tifo alle stelle. Eppure non basta. Troppi errori da fondo, e l'Italia concede di nuovo una palla break ai croati.

18.42: break azzurro sul servizio di Cilic! Finalmente, una grandissima risposta di Fognini, che si esibisce anche in un urlo liberatorio. Azzurri avanti 4-2 e, come volevasi dimostrare, il game precedente è stato decisivo per il morale.

18.37: punto contestato su servizio di Fognini, il giudice di sedia conferma che la palla era buona. Poi Cilic non arriva alla risposta e l'Italia si prende il gioco. 3-2. Molta fatica, ma potrebbe essere un punto molto importante, anche psicologicamente.

18.36: i Croati infilano ancora gli azzuri (Fognini, nello specifico). Parità.

18.35: bella prima di Fognini, errore di Dodig. Poi scambio combattuto e Cilic si fa sentire a rete, dopo un mezzo miracolo di Fognini, in volée a un centimetro da terra, e recupero di Bolelli. Ancora Bolelli in smorzata per il vantaggio Italia. La sensazione è che ci sia qualcosa in più di un semplice game, in palio.

18.33: Bolelli infilzato a rete. Vantaggio Croazia. Ma Simone si fa subito perdonare chiudendo la risposta di Cilic. Ancora parità. Game combattutissimo.

18.29. Si parte male, con un rispostone di Dodig sulla prima di Fognini che trova il duo azzurro impreparato. Poi Bolelli si esibisce in una splendida stop volley e Dodig sparacchia alto. Azzurri avanti 40-15. Quindi, un po' di confusione, Bolelli tenta un colpo improbabile e regala un 15 agli avversari, che poi approfittano di un errore di Fognini. Ma è ancora una stop volley di Bolelli a riportare l'Italia avanti, e ancora un errore da fondocampo di Fognini a ridare speranza ai croati. Parità.

18.26: serve Dodig. Bolelli, sul 15-15, piazza una risposta di dritto semplicemente pazzesca. Poi Dodig con servizio e smash sulla risposta corta e alta di Fognini pareggia i conti. E Bolelli spreca sulla seconda di Dodig. 40-30 Croazia, che poi tiene il gioco a causa di un'altra risposta a rete di Fognini sulla seconda di Dodig. 2-2. Ora, è proprio Fognini al servizio.

Bolelli alla risposta18.21: Bolelli superiore. Fa tutto bene e porta il game sul 40-0. Poi non può nulla su una risposta al fulmicotone di Cilic. 40-15. Quindi, gioco per l'Italia.

18.17: ed è ancora un errore di Cilic da fondocampo a regalare agli azzurri la prima palla break del quarto set, che però Fognini spreca con un'altra risposta scomposta di rovescio. Quindi, l'ace di Cilic e la volée di Dodig per il game alla Croazia. 1-1

18.16: il numero uno croato si prende lunghe pause per dare indicazioni al suo compagno e risistema tutto con tre servizi che impegnano duramente le risposte azzurre. Ma poi, appena sbaglia la prima, sullo scambio commette lui stesso l'ennesimo errore non provocato, che riporta il game in parità.

18.14: serve Cilic, ma sia Bolelli sia Fognini rispondono bene. 0-30.

18.12: due ore di gioco. Fognini parte bene nel suo turno di battuta, che di fatto tiene da solo, a zero. 1-0 per gli azzurri nella quarta partita.

Cilic e Dodig

18.05: i croati confabulano, ma sentono che le cose non vanno. E infatti, gli azzurri conquistano prima il set point e poi la terza partita. 3-6, 6-1, 6-3 il punteggio per l'Italia, avanti 2 set a uno.

18.03: 30-30 sul turno di battuta di Cilic. Poi un lungo scambio, con il numero uno croato che fa due miracoli a rete e Bolelli la butta fuori. Ma arriva Fognini, con un rovescio lungolinea sulla seconda di battuta di Cilic, ad agguantare la parità.

Cilic sbaglia la risposta di rovescio

18.00: Bolelli non ha problemi sul turno di servizio. E' Cilic a buttarla fuori di rovescio nell'ultimo punto del game. Italia avanti 5-3.

17.56: due game relativamente veloci. Fognini tiene il suo servizio, Dodig anche. Italia avanti 4-3.

Fognini risponde scomposto di rovescio

17.48: Cilic annulla la palla break con un buon servizio che Fognini respinge di rovescio in maniera scomposta. Poi mette dentro un ace per il vantaggio; quindi un altro servizio da 179 km/h che Fognini non può che alzare per lo smash, facile dello stesso Cilic. 3-2

17.47: tre let, poi Fogini sbaglia sulla prima di Cilic. Ma Bolelli si riprende la palla break.

Bolelli risponde a Cilic

17.45: serve Cilic. Primo quindici: Bolelli spara una fucilata centrale che coglie impotenti i due croati a rete. Non è la prima volta. Fognini sbaglia sulla seconda di Cilic, poi Bolelli con una splendida risposta sulla prima riporta la coppia azzurra avanti.
Il game è combattutissimo. Sulla parità, gran punto di Fognini a rete, che conquista una palla break.

Cilic serve

17.38: Bolelli è in palla. Piazza, finalmente, un'ace: è quello del 40-0 per gli azzurri nel quarto game. Poi sullo scambio prolungato ne sbaglia una. 40-15. E poi il game è azzurro. 3-1

17.36: attenzione perché Dodig si è inceppato sul serio. Game combattutissimo, e alla fine il croato, sulla seconda palla break azzurra, sbaglia la prima, forza la seconda e commette doppio fallo. Brea per l'Italia. 2-1

17.30: Fognini altalenante, si riscatta tenendo a fatica il suo turno di servizio.

Fognini si dispera per un errore a rete

17.27: Un set pari, il terzo inizia con la battutta di Cilic, che è sempre molto temibile ma non irresistibile come nel primo set. Fognini si dispera per un erroraccio a rete. Poi sbaglia un paio di volte e regala il gioco agli avversari. Croazia avanti 0-1 nel terzo set.

17.21: anche Fognini tiene il suo turno di battuta. Il secondo set si chiude sul 6-1.

17.19: ma quando il servizio si disinnesca, gli azzurri passeggiano. Bel punto di Bolelli, lob millimetrico e poi chiusura a rete) e ottima risposta di Fognini chiudono i conti del game. Azzurri avanti 5-1

17.17: altra palla break per gli azzurri sul turno di battuta di Dodig. Che, manco a dirlo, annulla con il servizio.

17.14: senza patemi, Bolelli tiene il suo turno di servizio, con un bell'attacco di dritto e una volée facile di Fognini. 4-1.

17.10: gli azzurri si prendono due palle break, ma Cilic le annulla con il servizio, complici anche un paio di risposte che facilitano il compito a Dodig a rete. Nel gioco, due errori di valutazione di Cilic, che lascia due risposte di Fognini, entrambe buone.

Ma è ancora il servizio del croato a tenere in partita i due e a chiudere il game. 3-1.

Fognini al servizio

17.04: 3-0 per gli azzurri. Fognini comincia a indovinare la prima di servizio, Bolelli riesce a fare un punto clamoroso con una volée d'istinto, scompostissimo, e i croati si devono accontentare di due 15.

16.58: un bel passante di Bolelli per il primo quindici azzurro, Fognini che costringe all'errore sulla seconda di servizio di Dodig per il secondo, pareggiano i conti del solito servizio a 200 m/h di Dodig, che però riesce a piazzarne un terzo. 40-30 per i croati. Fognini con l'aiuto del nastro prima e con un altro passante centrale imprendibile poi ci regala la prima palla break. Poi l'azzurro riesce a rispondere a Dodig e a infilzare di nuovo il duo croato. Il break che non ti aspetti. 2-0.

Italia-Croazia, primo break per gli azzurri

16.55: 1-0. Bolelli serve bene, gli azzurri tengono il primo game della seconda partita.

Bolelli Fognini - Cilic Dodig

16.51: al terzo tentativo i croati si prendono il set in 39 minuti di gioco. 6-3 per i nostri avversari. Guardando le statistiche, è evidente che la differenza, per ora, stia tutta nel servizio. Il fatto è che se lo spartito non dovesse cambiare, non si vede come Bolelli e Fognini possano suonare un'altra musica.

16.46: si spera ancora per un erroraccio in volée di Dodig, ma è ancora il servizio (198 km/h) a fargli prendere due quindici. Set point per la Croazia, che Bolelli annulla liberando il rovesio a una mano e costringendo all'errore l'avversario. Ma poi l'azzurro sbaglia malamente sulla seconda di servizio di Dodig (un'occasione che non andava sprecata) regalando la seconda palla set ai nostri avversari.

16.45: un evento: Dodig commette un doppio fallo. Il primo quindici del game è per gli azzurri. Ma subito dopo il croato rimedia con una prima che Fognini sparacchia a rete.

16.44: brutto game per gli azzurri. A Fognini non entra la prima. Bolelli a rete ci mette del suo e così i croati strappano il break. Le cose si mettono male.

Bolelli durante il turno di battuta di Fognini

16.35: la macchina croata da servizi vincenti ed ace prosegue a raffica. Cilic tiene il suo turno di battuta senza problemi. 3-4

16.33: nei game in cui servono gli azzurri si comincia a "combattere" di più. Sugli scambi, comunque, i nostri sembrano più reattivi. Due quindici concessi agli avversari, poi Bolelli tiene il game. 3-3

16.28

: Dodig è una macchina da servizi vincenti. Appena la macchina si inceppa gli azzurri riescono a fare due punti, ma poi il croato chiude ancora con il fondamentale. 2-3 per i nostri avversari.

16.26: Bolelli male a rete, Cilic chiude il primo quinici, poi l'Italia pareggia i conti. Cilic risponde rischiando sulla prima di servizio di fognini ma il dritto è troppo largo. 30-15. Dodig spara a rete sulla prima di Fabio. 40-15. Poi uno scambio vinto facilmente dai croati. 40-30, infine ancora con la prima, Fognini costringe Dodig all'errore. 2-2.

16.23: primo turno di servizio per Fabio Fognini.

Marin Cilic al servizio nel doppio

16.21: tre ace e due servizi vincenti bastano a Cilic per chiudere il suo turno di servizio.

16.20. Secondo gioco dell'incontro. Bolelli serve bene, Cilic manda a rete.
Nel secondo quindici è Dodig a steccare sulla seconda di servizio del nostro.
Buona prima anche nel terzo quindici, e Cilic non controlla: 40-0 per gli azzurri, Fognini non ha toccato palla. Poi la prima occasione di pareggiare subito i conti sfuma con un erroraccio di dritto di Bolelli, che poi si riscatta con un buono scambio chiuso da Cilic con un dritto troppo lungo. Il punto è stato disturbato da una trombetta. 1-1

16.16: il primo game è appannaggio dei croati. Gli azzurri riescono a conquistare due 30, ma appaiono piuttosto contrati.

Dodig al servizio per il doppio di Italia-Croazia

16.12: si comincia. E' Ivan Dodig al servizio per la Croazia. Il primo punto è dei nostri avversari, così come il secondo, entrambi a rete (sbagliano prima Bolelli, poi Fognini).

16.04: le due squadre sono entrate in campo e, dopo la presentazione di rito, Fognini e Bolelli per l'Italia, Cilic e Dodig per la Croazia hanno cominciato a palleggiare per il riscaldamento.

15.50: fra una decina di minuti le squadre entreranno in campo. Nel frattempo, il giudice di sedia compie le misurazioni della rete come da regolamento, e il pubblico comincia a prendere posto.

15:40 - Fabio Fognini è riuscito a recuperare dall'influenza e sarà regolarmente in campo insieme a Simone Bolelli. Per quanto riguarda la Croazia invece, il capitano Zeljko Krajan ha deciso di proporre oggi la coppia formata da Dodig e Cilic, escludendo i meno quotati Mektic e Pavic. Questo cambio di strategia dei nostri avversari non troverà comunque impreparata la squadra azzurra, perché lo stesso Barazzutti ieri aveva pronosticato questa mossa dei croati. Appuntamento alle 16:00 per seguire la partita in tempo reale direttamente dal Palavela di Torino.

La presentazione della partita

Oggi pomeriggio alle 16:00 si giocherà il terzo incontro tra l'Italia e la Croazia valido per World Group 2013 di Coppa Davis. Il match in programma è il primo doppio della serie dopo i due singolari disputati ieri. La prima giornata si è chiusa sul punteggio di 1-1, in virtù dei successi di Cilic sull'azzurro Lorenzi nella prima partita, seguito poi da quello di Seppi su Dodig. In questo momento ancora non siamo in grado di dire con certezza chi prenderà parte a questa partita. Inizialmente era prevista una sfida tra la coppia Bolelli-Fognini e quella croata Mektic-Pavic.

Adesso come adesso però, l'unica cosa sicura è la presenza di Simone Bolelli, mentre c'è molta incertezza su chi sarà il suo compagno e soprattutto su quali saranno gli avversari. Ieri Fabio Fognini ha saltato la partita d'esordio contro Cilic a causa di un attacco febbrile, costringendo il capitano Barazzutti a sostituirlo con il generoso Lorenzi che, sconfitta a parte, si è resto protagonista di una delle migliori prestazioni della sua carriera.

Qualora Fognini non dovesse essere nelle condizioni di scendere in campo, sarebbe ancora una volta Lorenzi a prendere il suo posto. Oggi il tennista ligure effettuerà un 'provino', al termine del quale verrà presa una decisione definitiva. In questo momento la coppia composta da Fognini e Bolelli è quella migliore per l'Italia, come dimostrato dai recenti risultati; i due infatti, solo pochi giorni fa, hanno disputato le semifinali di doppio dell'Australian Open, venendo eliminati dai gemelli americani Bob e Mike Bryan, dominatori assoluti della specialità da ormai diversi anni.

Coppa Davis: le foto delle partite

Coppa Davis - Italia-Croazia, 1-3 febbraio 2013 - Paolo Lorenzi
Coppa Davis - Italia-Croazia, 1-3 febbraio 2013
Coppa Davis - Italia-Croazia, 1-3 febbraio 2013
Coppa Davis - Italia-Croazia, 1-3 febbraio 2013

Al termine delle partite di ieri, Barazzutti ha pronosticato un cambio di giocatori anche per i croati, che potrebbero quindi puntare sulla coppia composta da Dodig-Cilic per approfittare dell'indecisione che regna in casa azzurra, puntando vincere il terzo incontro per portarsi sul punteggio di 2-1 alla vigilia dell'ultimo giorno di partite.

Non mancheranno quindi anche un po' di tatticismi, e probabilmente solo nella tarda mattinata conosceremo le decisioni dei capitani delle due formazioni. L'unica piccola consolazione è che ieri Lorenzi ha regalato qualche certezza in più nonostante la sconfitta, dimostrando di stare attraversando un grande periodo di forma. Appuntamento alle ore 16:00 per seguire il nostro live direttamente dal Palavela di Torino.

  • shares
  • Mail