Coppa Davis 2013: l'Italia supera la Croazia 3-2, Fognini decisivo, le dichiarazioni degli Azzurri

L'Italia è ai quarti di finale di Coppa Davis. Gli Azzurri hanno superato 3-2 la Croazia al Palavela di Torino. Decisiva per la qualificazione, la vittoria di Fabio Fognini in quattro set su Ivan Dodig con il punteggio di 4-6; 6-4; 6-4; 6-4. La giornata era cominciata malissimo per gli Azzurri, vittoriosi ieri in doppio. Seppi, irriconoscibile, nel pomeriggio, ha ceduto di schianto al redivivo Cilic, bravo a imporsi 6-3; 6-3; 7-5 e a rimettere i suoi in carreggiata.
Entusiasmo alle stelle a Torino. L'Italia mancava dai quarti dell'Insalatiera addirittura da 15 anni. Da allora è stato un calvario tra spareggi, retrocessioni e sconfitte inenarrabili.
Ora ci siamo anche noi tra le prime 8 nazioni del tennis mondiale e ad inizio aprile (5-7) affronteremo il Canada che ha eliminato una rimaneggiatissima Spagna (senza Nadal, Ferrer, Almagro, Verdasco e Lopez) 3-1. Decisiva la batosta rifilata da Raonic a Granollers (6-3; 6-4; 6-2).
Per ora però godiamoci il meritato trionfo. Ecco le dichiarazioni a caldo dei protagonisti.Cominciamo proprio da Fognini, che solo tre giorni era alle prese con l'influenza che l'ha messo ko per la sfida d'esordio nella quale è stato sostituito da un validissimo Lorenzi:

Una prova dura ma emozionante. Finalmente siamo nel secondo gruppo dopo tanto tempo. Dopo 15 anni la soddisfazione è doppia, per la squadra e gli spettatori. Non so come festeggeremo, l’importante è farlo perché ce lo meritiamo. Ringrazio chi mi ha rimesso in piedi, oggi c’erano tutti i miei familiari, parenti e fidanzata.

Non sta nella pelle capitan Barazzutti che dopo tante soddisfazioni con le ragazze della Fed Cup, finalmente si gode l'impresa degli Azzurri, lui che la Coppa Davis l'ha alzata nel lontano 1976 in Cile.

"Sono felice per questi ragazzi, i veri protagonisti, io soffro assieme a tutti voi. Sono contento per gli spettatori, la federazione ed il movimento. Mi auguro di trovare il Canada"

.
Torna il sorriso anche ad Andreas Seppi

Una gioia per tutti noi. Speravamo di portarla a casa, complimenti a Fabio ed a tutta la squadra"

Chiusura per Bolelli e Lorenzi. Simone, vincendo ieri in doppio proprio con Fognini ha dimostrato di poter competere ancora ad alti livelli: 

Siamo nei quarti dopo 15 anni, un’emozione grandissima

Chiosa Lorenzi:

Il pubblico è stato fantastico. Complimenti a tutti noi

Bravi ragazzi. Il tennis italiano torna a essere protagonista. Era ora.

 

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

 

  • shares
  • Mail