Sci, Mondiali di Schladming, Sofia Goggia è la rivelazione: "Un risultato incredibile"

Nel SuperG dei Mondiali di Sci di Schladming, che si è svolto oggi, caratterizzato dall'infortunio serio che potrebbe aver messo a rischio la carriera della sciatrice statunitense Lindsay Vonn, ha riservato anche ottime notizie per quanto riguardo lo sci azzurro.

Sofia Goggia, 20 anni nata a Bergamo, infatti, ha conquistato un ottimo quarto posto, sfiorando la medaglia di bronzo per soli 5 centesimi. Un risultato degno di nota, soprattutto pensando al fatto che la Goggia era all'esordio assoluto in questa rassegna e aveva al suo attivo soltanto tre prove di Coppa del Mondo.

La giovane sciatrice, in una serie di dichiarazioni riportate da La Gazzetta dello Sport, non dà spazio al rammarico per il terzo posto sfumato per pochissimo. Per Sofia, c'è solo la felicità per il risultato raggiunto:

Sono arrivata in fondo ed ho sentito lo speaker che urlava. Mi sono detta "No!", ho visto che ero quarta ed ho provato una grande gioia. Poi ho visto che il bronzo è sfumata per soli 5 centesimi, ma va bene così. Cosa pensavo alla partenza? A nulla, mi dicevo solo che non avevo nulla da perdere. Questo risultato è incredibile perché quest'anno nei SuperG di Coppa Europa ho raccolto molto poco. Sono consapevole che le chances migliori me le giocherò nella libera.

La sciatrice bergamasca, con queste dichiarazioni riportate dal sito ufficiale della Fisi, ha aggiunto:

Francamente non pensavo di essere andata tanto forte. Quest'anno ho fatto tanti quarti posti in Coppa Europa, direi che questo è ben diverso. Sono andata bene fino alla fine, poi pensavo che le ultime porte girassero un po' di più, avrei potuto mollare maggiormente. Però alla mia prima gara iridata sono soddisfatta, pensare che ero già diretta ho visto uscire tante campionesse davanti a me, così mi sono detta che non avrei avuto nulla da perdere e mi sono lanciata. In supergigante non avevo raccolto molto sinora, ero convinta che mi sarei giocata le migliori carte in discesa, vedremo cosa succederà.

Ricordiamo che il SuperG di oggi è stato vinto dalla slovena Tina Maze con il tempo di 1.35.39. Secondo posto per la svizzera Lara Gut, con un ritardo di +0,38, e terza posizione per la statunitense Julia Mancuso, con un ritardo di +0.52.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail