Atp Vina del Mar: Nadal vince e convince al debutto con Del Bonis, gli highlights del match



Ritorno vincente di Rafa Nadal. Dopo 223 giorni di assenza, l'iberico ha esordito al torneo di Vina del Mar imponendosi 6-3; 6-2 sul qualificato Federico Del Bonis, promessa mai esplosa del tennis argentino. C'era molta attesa e curiosità per questa partita. Tanti gli interrogativi. Devo dire però che Rafa ha risposto alla grande. Complice anche la pochezza dell'avversario (n°128 Atp), Nadal ha sfoggiato un discreto stato di forma e qualche colpo dei suoi. C'è ancora da lavorare e migliorare, ma le sensazioni sono più che buone. Ecco come è andata
Avvio con il freno a mano tirato per il maiorchino. Comprensibilmente timoroso e quasi impaurito, Nadal si ritrova sotto 0-2; 0-30 con un parziale di 10 punti a 1 per l'argentino. La reazione però non si fa attendere. Del Bonis smarrisce la verve iniziale e subisce la rimonta. Due i break per Rafa, quello decisivo all'ottavo gioco (sul 4-3) per il 6-3 finale con tanto di pugnetto e vamos di ordinanza.Il secondo set è meno impegnativo. Del Bonis smarrisce di nuovo il servizio in due occasione. Nadal vola 4-0 e da lì è un gioco da ragazzi, per lui, archiviare positivamente il ritorno in campo con un rotondo e meritato 6-2. Come detto, il giudizio non può che essere positivo. Considerando gli oltre otto mesi di assenza, Nadal ha mostrato sprazzi di buon tennis e , ho notato con piacere che la vistosa fasciatura al ginocchio sinistro non gli ha impedito le rituali scivolate a fondo campo e qualche rincorsa a rete.
Un buon allenamento agonistico insomma contro un avversario francamente troppo limitato. Verosimilmente qualche indicazioni in più ce la fornirà il match di stasera di quarti di finale contro Montanes o Gimeno Traver, due terraioli decisamente più rodati di Del Bonis. Non sembra però affatto un azzardo pronosticare una vittoria finale di Nadal anche perchè l'unico avversario che realmente poteva impensierirlo, Juan Monaco, ieri, si è fatto eliminare a sorpresa dal francese Rufin, n° 93 Atp. Tra l'altro l'argentino era anche detentore del titolo e questa sconfitta gli costerà la perdita di qualche punto prezioso nel ranking.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail