Atp San Paolo 2013 finale: Nadal domina Nalbandian, primo titolo per Rafa dopo l'infortunio

Finalmente Nadal. E' arrivato il primo titolo per Rafa dopo il rientro dall'infortunio al ginocchio che l'ha tenuto lontano dai campi per ben 8 mesi. Il tennista iberico l'ha conquistato vincendo l'Atp di San Paolo in finale contro David Nalbandian, sconfitto con un perentorio 6-2; 6-3. Ecco come è andata.
Avvio equilibrato. A decidere il primo set è il break conquistato da Rafa a 15 nel sesto gioco. Sul 4-2, l'ex numero del mondo ha controllato il vantaggio e assestato un secondo break sul 5-2 approfittando delle incertezze di Nalbandian che si fa rimontare da 40-0, subisce cinque punti consecutivi e cede il parziale, peraltro già compromesso, al maiorchino.
Nalbandian non accusa il colpo. Nella seconda frazione, l'argentino sfrutta un piccolo calo di Nadal e vola 3-0 con doppio break e servizio a disposizione. La partita sembra avviata al terzo ma, all'improvviso, cala il buio su Nalba e Rafa infila un parziale di sei giochi consecutivi, 6-3 e vittoria per lui. Esulta Nadal. E' un successo che vale molto (il 37° su terra, il 51° totale), arrivato a due settimane dal rientro e dopo la sconfitta a Vina Del Mar con Zeballos e le tante polemiche con gli organizzatori di San Paolo. L'ultimo titolo vinto da Rafa è stato il Roland Garros dello scorso maggio. Al settimo trionfo a Parigi sono seguite poi le sconfitte con Kohlschreiber sull'erba di Halle e con Rosol a Wimbledon.
Da quel momento è iniziato il calvario con la tendinite e la sindrome di Hoffa al ginocchio che hanno richiesto una faticosa riabilitazione, tanta fisioterapia e duri allenamenti. Ora finalmente, Nadal è tornato a vincere. Il ginocchio duole ancora, le gambe non sono potenti  ma, almeno, il morale è alto. Serve anche questo per migliorare e crescere in fretta.
Ora, una settimana di riposo e allenamenti e dal 25 appuntamento all'Atp 500 di Acapulco, sempre sull'amata terra battuta.

 

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail