Atp Acapulco 2013: Nadal ci riprova ma il ginocchio fa ancora male

Una settimana fa, Rafael Nadal vinceva a San Paolo il suo primo torneo Atp dopo 9 mesi. L'ultimo successo risaliva al Roland Garros poi è iniziato il calvario a causa della lesione al tendine rotuleo del ginocchio che l'ha tenuto lontano dai campi dallo scorso giugno.
Dopo aver trascorso qualche giorno di vacanza ai Caraibi, Rafa è impegnato questa settimana nell'Atp 500 di Acapulco. Inizialmente questo torneo era stato designato come tappa del suo rientro all'indomani del forfait agli Australian Open poi, il maiorchino, ha cambiato programma e deciso di anticipare il ritorno all'agonismo in Cile, a Vina del Mar, e a  San Paolo, convinto anche da un ingaggio irrinunciabile.
Sulla carta, Acapulco, è un torneo ben più impegnativo dei precedenti. Il main draw è alquanto competitivo. Oltre a Rafa ci saranno infatti Ferrer, testa di serie n°1, Almagro, Wawrinka, Melzer, Bellucci e Zeballos. Forfait per Monaco e Verdasco.
Nadal è arrivato in Messico ieri e già si è allenato sul Centrale. Ad Acapulco, giovanissimo, vinse nel 2005 (6-0; 6-1 a Montanes). Ora vuole riprovarci anche se il ginocchio non può considerarsi ancora guarito. Anzi.
Intervistato da Espn, Nadal ha spiegato che sente ancora dolore

Finora ho potuto giocare normalmente, ma il ginocchio ancora mi preoccupa. Non è al 100%. Dipende dalla giornata: in alcuni incontri ho sentito poco il dolore, mentre in altri è stato più acuto. Non è l'ideale per chi, come me, cerca di giocare sempre al massimo.


Nella stessa intervista

, Nadal si è detto entusiasta di tornare a Acapulco e ha ammesso che, per ora, la sua priorità sono i tornei su terra battuta che permettono di sforzare meno l'articolazione sofferente. Non è ancora certa la sua presenza ai due Masters Mille di Indian Wells e Miami (credo che ne disputerà soltanto uno). Il suo ritorno sul veloce è previsto per luendi 4 marzo, in un'esibizione al Madison Square Garden nella quale affronterà Del Potro. Ci saranno anche Serena Williams e Victoria Azarenka.

Foto: Rafael Nadal Facebook

  • shares
  • Mail