Surf - L'onda come rampa di lancio: Aerial

L'aerial è una manovra tra le più spettacolari che si possa realizzare con una tavola da surf ed un'onda sufficientemente veloce.
Il surfer decolla letteralmente dalla cima dell'onda, utilizzandola come rampa di lancio, riatterando al termine della manovra stessa. Questo tipo di manovra inizia a decollare (nel vero senso della parola) intorno agli anni '70 con la nascita dei primi shortboard. Tavole piu' piccole e reattive dei tradizionali longboard.

Con la diffusione poi dello skateboard negli anni '80 molti professionisti di questo sport iniziarono a dedicarsi anche al surf, portando con sè una serie di manovre tipiche della tavola con le ruote.

In linea di massima l’aerial si esegue con una rotazione di 180° essendo così in condizione di atterrare dritti sull'onda. Si puo' anche atterrare in fakie, ovvero utilizzando la coda (tail) della tavola come nose (prua). O magari eseguire delle spettacolari rotazioni di 360°. I migliori poi, riescono addirittura a chiudere dei 540°!

La vera consacrazione pero' si ha solo negli anni '90 con l'avvento di tavole leggerissime e di snowboarder/skateboarder che trasferiscono la loro esperienza in halp-pipe sulle onde del mare. Nascono quindi aerials molto più complessi con presa della tavola con la mano davanti o dietro; con una o due mani; sulla punta, sulla coda o a metà. Queste varianti assumono il nome di Grab (afferrare), e a seconda della posizione delle mani in Method Grab, Stale Fish, Mute Grab , Indy...

Il video che vedete propone una buona serie di aerials di altissimo livello. Dopo il salto una gallery su questa manovra.










  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: