Ciclismo | Il Giro Rosa dal 30 giugno al 7 luglio, il via dalla Puglia

Nuovo nome e nuove format per il Giro Ciclistico d'Italia Femminile, quest'anno in otto tappe dalla Puglia alla Lombardia.

Il Giro d'Italia al femminile ci sarà e già questa è una notizia, visto che negli ultimi tempi si temeva una cancellazione della corsa ciclistica a tappe per donne più importante a livello internazionale.

La 24esima edizione comincerà il 30 giugno e terminerà il 7 luglio 2013: otto tappe dalla Puglia alla Lombardia in otto giorni attraverso otto regioni italiane.

Si è deciso di correre due giorni in meno rispetto al passato in modo da consentire alle squadre nazionali di partecipare ai Giochi del Mediterraneo, altra importante manifestazione per tanti sport incluso il ciclismo al femminile.

Da quest'anno fino al 2016 l'organizzazione del Giro sarà gestita dalla 4 Erre di Giuseppe Rivolta, esperto direttore di corsa che è stato già direttore generale di questa manifestazione sportiva dal 2002 al 2005 e dal 2007 al 2009 ed è poi stato direttore di gara nelle ultime tre edizioni.

Riprendendo in mano l'organizzazione di questa importante corsa, Rivolta ha cambiato il nome da Giro Donne a Giro Rosa e ne ha accorciato la durata, d'accordo con Renato Di Rosso, presidente della Federciclismo, e con il ct della nazionale di ciclismo femminile Edoardo Salvoldi, preoccupati che le atlete possano avere l'opportunità, come detto, di disputare anche i Giochi del Mediterraneo.

Nei prossimi giorni saranno definiti i dettagli del tracciato e si saprà anche chi vi parteciperà per tentare di conquistare quella maglia rosa che negli ultimi due anni è stata sulle spalle della 25enne olandese Marianne Vos.

Ora che la questione Giro Rosa è sistemata, la Federciclismo si concentrerà sulla soluzione di un altro problema, quello del GiroBio maschile, che rischia di saltare per mancanza di fondi.

  • shares
  • Mail