Federica Pellegrini: "Sono disposta a tutto per tornare quella di 15 mesi fa"

Federica Pellegrini oggi debutta nei Primaverili, validi come selezioni mondiali per Barcellona, nei 100 dorso; domani invece gareggerà nei 200 dorso. Ecco l'intervista della nuotatrice alla Gazzetta dello Sport.


Oggi è il giorno del debutto di Federica Pellegrini nei Primaverili di Riccione, validi come selezioni mondiali per Barcellona, nei 100 dorso; domani invece l'olimpionica gareggerà nei 200 dorso, la specialità nella quale potrebbe centrare il pass per i Mondiali (in prospettiva 4x200 azzurra). Intervistata da La Gazzetta dello Sport, la nuotatrice ha spiegato cosa si aspetta da questi giorni:

Non voglio volare troppo, mi piacerebbe qualificarmi ai Mondiali nei 200 dorso. Non mi aspetto nulla. Questa specialità è una boccata d'ossigeno per me. Perché mi rilassa in allenamento, mi diverte: la novità mi porta leggerezza e sono contenta di aver fatto questa scelta nel 2013: ma non ho parametri se non il 2'10''99' del meeting di Milano.

L'obiettivo a lungo termine restano comunque i Giochi di Rio del 2016 ed è per questo che da settembre "si torna al vecchio regime, 200 e 400"; intanto a responsabilizzarla ci pensa anche il presidente del Coni Giovanni Malagò, che domani sarà in tribuna ad ammirare la nuotatrice. La Pellegrini ha confermato la decisione di trasferirsi di nuovo in Francia, a Narbonne, con Philippe Lucas, Matteo Giunta e forse col fidanzato Filippo Magnini, in vista dell'appuntamento del 2016:

Per gli ultimi 3 anni da nuotatrice, sono disposta a fare qualsiasi tipo di sacrificio. Voglio tornare ad essere quella di 15 mesi fa.

Segnaliamo, a margine, che oggi la Pellegrini parteciperà anche alla staffetta veloce con l'Aniene; sempre nella giornata odierna ci sono i 400 stile libero con Diletta Carli, i 50 rana con Fabio Scozzoli, gli 800 con Detti, Paltrinieri e Pizzetti, e i 200 farfalla. Il debutto di Ilaria Bianchi è previsto domani.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail