Sagan dona dei fiori a Maya scusandosi ancora per la "mano morta" | Video

Peter Sagan si era già scusato ripetutamente qualche giorno sia in un video che sui social network. L'aveva fatta decisamente grossa palpando il sedere di Maya durante la premiazione del Giro delle Fiandre, una gara in cui lo slovacco è arrivato secondo. La foto incriminata ha fatto il giro del mondo suscitando reazioni piuttosto indignate per uno scherzo fin troppo "spinto". Sulla pagina facebook del ciclista, nel post in cui è stato inserito il video delle scuse, alcuni fans hanno scherzato scrivendo che si è trattata della premiazione più divertente della storia.

Ma il ruolo di un personaggio pubblico (e soprattutto il rispetto per Maya) impongono a Sagan un altro tipo di comportamento. Lo slovacco si è voluto scusare nuovamente, stavolta di persona, con la ragazza, presentandosi con un mazzo di fiori poco prima della partenza della Freccia del Brabante. Scuse accettate con un sorriso dalla miss che ha contraccambiato con un triplice bacio sulla guancia. Un bacio rappacificante oltre che fortunato perché il campione slovacco, qualche ora dopo, ha alzato le braccia al cielo in segno di vittoria. Ma questa volta senza palpatina conseguente sul podio...

Sagan si è infatti aggiudicato la corsa superando in volata il campione del mondo Philippe Gilbert e l'olandese Bjoorn Leukemans. La gara si è decisa a 18 km dal traguardo con lo scatto decisivo di Sagan, Gilbert e altri quattro compagni di fuga, Van Avermaet, Chavanel, Leukemans e Geschke. Il gruppetto ha tentato inutilmente di mettere in crisi lo slovacco, poi nel finale, sull'ultima salita Sagan ha accelerato portandosi via Gilbert e Leukemans, poi regolati in volata. Per Sagan si tratta dell'ottava vittoria stagionale.

  • shares
  • Mail