Giro del Trentino 2013 | Seconda tappa: ha vinto Siutsou, secondo Santambrogio

Kanstantsin Siutsou del Team Sky ha vinto la tappa davanti a Santambrogio, Nibali e Wiggins.

15:11Kanstantsin Siutsou ha vinto la seconda tappa del Giro del Trentino! Il bielorusso del Team Sky ha iniziato la sua fuga a meno di 10 km dall'arrivo con Rolland e Pirazzi che poi è riuscito a lasciare indietro a pochi chilometri dal traguardo.

Alla fine della tappa Siutsou, in un ottimo italiano, spiega che è pronto a dare una mano al suo capitano (Wiggins) e a prendersi anche qualche soddisfazione personale.
Il grande ciclismo continua, ora tutti a seguire, sempre in diretta qui su Outdoorblog.it, la Freccia Vallone.

La maglia di leader della classifica del Giro del Trentino 2013 torna sulle spalle di Maxime Bouet, vincitore della prima semitappa di ieri. Ecco le prime dieci posizioni

Ed ecco i primi dieci di questa seconda tappa:

 

15:09 - Ora è Santambrogio a tentare lo scatto. Siutsou è a un chilometro dal traguardo.

15:08 - Nibali, Pozzovivo, Santambrogio e Wiggins sono gli inseguitori di Siutsou a 15" di vantaggio.

15:07 - Parte l'attacco di Nibali, seguito da Pozzovivo e Santambrogio, ma c'è anche Wiggins.

15:07 - A due chilometri dall'arrivo Kanstantsin Siutsou è ancora da solo al comando.

15:06 - Raggiunto anche Pirazzi.

15:05 - Rolland è stato ripreso dal gruppo.

15:03 - Siutsou si è staccato di circa 10" da Pirazzi.

15:02 - Intanto si viene a sapere che Michele Scarponi è in ritardo di 1'20", quindi non è nel gruppo dei migliori che inseguono i tre leader.

15:00 - Rolland sembra non farcela a reggere il ritmo di Siutsou, mentre Pirazzi gli resta vicinissimo.

14:59 - Intanto ecco come Astana guida il gruppo che ora è molto meno numeroso.

14:58 - Sioutsu però non riesce a staccarsi da Rolland e Pirazzi che restano attaccati a lui.

14:57 - Siutsou scatta!

14:55 - Gli uomini dell'Astana di Vincenzo Nibali hanno preso il comando del gruppo.

14:55 - Siutsou detta l'andatura dei tre avanti, che hanno 30" di vantaggio su tutti gli altri a 6 km dall'arrivo.

14:51 - Mancano 7 km all'arrivo e il vantaggio dei tre è di 18".

14:48 - Siutsou, Rolland e Pirazzi sono i tre in testa alla corsa con 10" di vantaggio, il gruppo è guidato da un uomo Cannondale, Cameron Wurf.

14:47 - L'osservato speciale Bradley Wiggins è tranquillo nella pancia del gruppo.

14:46 - Il leader della classifica Josef Cerny è in difficoltà, sta rimanendo indietro rispetto al gruppo.

14:46 -Gli uomini Cannondale di Ivan Basso si sono messi in testa al gruppo.

14:45 - Siutsou di Sky scatta con Rolland dell'Europcar scattano, Jonathan Monsalve di Vini Fantini cade, ma si rimette in sella.

14:43 - Rodriguez Galindo del Team Colombia, uno dei protagonisti della fuga di ieri, è in crisi e resta dietro.

14:41 - Durasek della Lampre-Merida con uno scatto va in testa al gruppo. Mancano 10 km all'arrivo.

14:40 - Raggiunto Coledan, bravo in questa fuga, ma era ovvio che sarebbe stato riacciuffato e superato sulla salita.

14:39 - Stranamente Sky non attacca. Sono i Nibali e i suoi a tenere sotto controllo la situazione in testa al gruppo.

14:37 - Cyril Gautier dell'Europcar ha tentato un timido scatto.

14:35 - Il distacco di Coledan dal gruppo è di 1'50" quando mancano poco più di 12 km all'arrivo.

14:34 - Coledan ha iniziato la salita.

14:32 - CCC Polsat, Europcar e Sky si contendono la guida del gruppo.

14:30 - Raggiunti e superati dal gruppo i quattro inseguitori, ora Marco Coledan è a 3'20" davanti a tutti gli altri, è arrivato a Levico Terme.

14:29 - I quattro inseguitori stanno per essere raggiunti, si salutano sorridenti tra di loro scambiandosi pacche sulle spalle.

14:27 - Dopo la fuga-bidone di ieri il gruppo oggi non ha certo intenzione di fare la stessa figura. Il distacco dai quattro inseguitori ora è ridotto a 45", mentre Coledan è 2'40" avanti rispetto a Savini, Gazvoda, Schwarzmann e Gil Martinez

14:22 - Coledan sta cercando di arrivare ai piedi della salita con il maggior vantaggio possibile, gli altri invece hanno rallentato, si preparano all'attacco finale.

14:21 - Il vantaggio di Marco Coledan sugli altri quattro è di 2'10", il resto del gruppo è a 1'08".

14:58 - Ora anche il gruppo sta uscendo da Pergine. Intanto Coledan sta per raggiungere le sponde del lago di Caldonazzo.

14:15 - Michael Schwarzmann, uno dei quattro inseguitori, stava sbagliando strada, ma ha perso solo pochi metri, puntualmente recuperati, rispetto ai sui tre compagni di fuga.

14:12 - Il vantaggio di Coledan sugli altri quattro ora è di un minuto, di due sul resto del gruppo.

14:09 - A 30 km dall'arrivo la situazione è ancora invariata.

14:05 - Marco Coledan ha un vantaggio di 15" sugli altri quattro fuggitivi, il gruppo è a 2'10" quando mancano 32,5 km all'arrivo.

14:02 - Alla guida del gruppo si sono messi gli uomini della CCC Polsat Polkowice, la squadra di Josef Cerny, il 19enne che da ieri è leader della classifica generale. Con loro c'è anche Oscar Gatto della Vini Fantini - Selle Italia.

14:00 - Il gruppo ora è a 2'35" rispetto ai fuggitivi.

13:58 - A 40 km dall'arrivo Savini è stato raggiunto, ora Coledan sta tentando di staccarsi da solo dagli altri quattro.

13:57 - Solo 15" tra Savini e i quattro inseguitori, ormai lo stanno riacciuffando.

13:52 - Savini fa fatica, aspetta di ricompattarsi con gli altri quattro che ora sono a soli 26".

13:51 - I quattro inseguitori sono a 44" di distanza da Savini.

13:48 - Savini ha superato il km 172, mancano poco più di 45 km all'arrivo, intanto il gruppo, che procede in fila indiana, è a cinque minuti.

13:43 - Intanto il gruppo ha un distacco di quattro minuti dagli inseguitori.

13:42 - I quattro inseguitori Gregor Gazvoda, Gil Martinez, Michael Schwarzmann e Marco Coledan restano 1'27" dietro Savini.

13:40 - Siamo intorno al chilometro 156 e Savini continua la sua fuga in solitaria.

13:37 - Il ritardo del gruppo ora è sceso sotto i quattro minuti, mentre Savini ha un vantaggio di 1'28" rispetto ai quattro inseguitori.

13:30 - Il Team Europcar è ora alla guida del gruppo, distanziato circa sei minuti dai fuggitivi.

13:25 - Un gruppetto di cinque fuggitivi composto da Filippo Savini (della Ceramiche Flaminia-Fondriest), Gregor Gazvoda (Champion System), Gil Martinez (Androni), Michael Schwarzmann (NetApp-Endura) e Marco Coledan (Bardiani) ha guadagnato più di sei minuti di vantaggio sul resto dei partecipanti dopo il GPM del Passo Lavazé, poi Savini si è staccato e ha iniziato una fuga da solo arrivando a più di un minuto di vantaggio a Cavalese. La fuga dei cinque era cominciata già al km 34.

Giro del Trentino 2013: presentazione della seconda giornata


Dalle ore 13:30 di oggi, mercoledì 17 aprile, seguiremo in diretta qui su Outdoorblog.it la seconda giornata del Giro del Trentino 2013.
Dopo le due semi-tappe di ieri a Lienz, in Austria, la prima vinta dal francese Maxime Bouet della AG2R La Mondiale e la seconda, la crono a squadre, che ha visto il trionfo degli uomini della Sky Procycling, oggi si corre in Italia.

Il leader della classifica generale è il ceco della CCC Polsat Polkowice Josef Cerny, che è arrivato secondo nella prima semitappa, battuto da Bouet nello sprint finale dopo una lunga fuga che ha permesso a lui e ad altri sette corridori di distaccarsi di oltre sette minuti dal resto del gruppo. Cerny ha poi migliorato il suo tempo rispetto al francese con la cronosquadre e ora è primo in classifica, mentre Bouet ha 11" di ritardo.

Oggi la corsa si muove da Sillian, in Austria, con partenza ufficiale da Versiaco dopo un trasferimento di 7,2 km con superamento dei confini tra Austria e Italia. I corridori attraverseranno tutta la Val Pusteria su ampi rettilineei in discesa fino a Bressanone dove, subito dopo il primo rifornimento, c'è un traguardo volante.

Da Bolzano Nord si imboccherà poi una strada in leggera discesa verso la Val d'Ega, da dove poi comincia una salita di 24 km, inizialmente poco impegnativa, poi più difficile man mano che ci si avvicina al primo Gran Premio della Montagna, quello di Passo Lavazé.

Si procederà passando da Stava e Tesero fino a Cavalese dove c'è il secondo rifornimento, poi una leggera discesa porterà i ciclisti a passare da Segonzano, Lases Madrano e Pergine Valsugana. In seguito, costeggiando il Lago di Caldonazzo, si arriverà a Levico Terme dove comincia una salita di 13,5 km che porta a Vetriolo Terme dove è situato un Gran Premio della Montagna di prima categoria. Nell'ultimo chilometro prima del traguardo c'è una serie di tornanti con pendenze de 6-8%. L'arrivo, previsto intorno alle ore 14:45, è in salita dopo un rettilineo di 150 metri, largo 5 metri.

Ecco l'altimetria della tappa di oggi da Sillian a Vetriolo Terme

  • shares
  • Mail