Pallavolo Femminile | Mondiali 2014: svelati logo, formula e date. Finale a Milano

Dal 23 settembre al 12 ottobre 2014 a Bari, Modena, Roma, Trieste, Verona e Milano.

La Federvolley ha presentato in grande stile i Mondiali di Pallavolo Femminile Italia 2014 con una conferenza presso la sede di Expo Milano 2015 alla quale hanno preso parte il presidente della Fipav Carlo Magri, il presidente del Comitato Organizzatore Carlo Salvatori e l'amministratore delegato dell'Expo 2015 Giuseppe Sala.

E proprio con gli organizzatori di Expo 2015 il legame è molto stretto e il frutto della collaborazione con loro sarà lo svolgimento della fase finale dei Mondiali a Milano.
Come già in tanti (praticamente tutti) sospettavano e come avevamo già ipotizzato un mese fa, sarà proprio al Forum di Assago di Milano che si disputerà la fase più calda della competizione che l'Italia ospiterà l'anno prossimo.

Già da un mese si conoscevano i nomi delle sei città e dei rispettivi palazzetti in cui si giocheranno le partite dei Mondiali, ora, oltre al nome della città della finalissima, sono certe anche le date di inizio e fine del torneo: dal 23 settembre al 12 ottobre 2014.
Ed è stato svelato oggi anche il logo della manifestazione, che è quello che vedete nell'immagine in alto.

Per i Mondiali 2014 si è già registrato un record di iscrizioni alle qualificazioni: ben 141 Paesi hanno manifestato la volontà di partecipare al torneo. Per i Mondiali 2010 in Giappone le nazionali che aspiravano a un posto nella fase finale erano 101.

L'Italia, ovviamente, in quanto Paese ospitante è già qualificata e sarà raggiunta da altre 23 nazionali che devono disputare la fase di qualificazione. Le prime 12 del ranking mondiale entrano in scena nel terzo round e alla fine in totale ce ne saranno nove europee (Italia compresa), tre africane, cinque nordamericane, tre sudamericane e quattro dell'Asia-Oceania.

Il primo turno delle qualificazioni delle squadre europee vede la partecipazione di 29 squadra divise in sette pool:

Pool A: Croatia, Bosnia & Herzegovina, Montenegro (Paese ospitante), F.Y.R. of Macedonia
Pool B: Israel, Belarus (Paese ospitante), Finland, Denmark
Pool C: Belgium (Paese ospitante), Portugal, Switzerland, Northern Ireland
Pool D: Ukraine (Paese ospitante), Hungary, Albania, Moldova
Pool E: Slovakia (Paese ospitante), Greece, Austria, Liechtenstein
Pool F: Estonia, Iceland, Latvia (Paese ospitante), Lithuania
Pool G: Luxembourg, Cyprus, San Marino, Malta (Paese ospitante), Scotland

Le runner-up dovranno affrontare una seconda fase, un torneo con la formula del round-robin. Le vincitrici di ogni girone, invece, accederanno direttamente alla terza fase dal 3 al 5 gennaio, a cui parteciperanno 20 squadre divise in cinque gruppi e di queste si qualificheranno ai Mondiali le prime classificate di ogni gruppo e le due migliori seconde.

Per l'Asia e Oceania il torneo qualificazione si svolgerà tra giugno e settembre.17 squadre si contenderanno l'accesso ai Mondiali affrontando una prima fase in cui saranno divise in tre competizioni a seconda della zona a cui appartengono: India e Uzbekistan nella zona centrale, Hong Kong, Corea del Nord e Taipei nella zona est, Indonesia, Myanmar, Filippine e Vietnam nella zona meridionale. La vincitrice di ogni torneo per zona accederà alla fase finale del torneo di qualificazione che si svolgerà in Cina e Giappone e alla quale parteciperanno anche le due nazionali dei Paesi ospitanti, Corea del Sud , Tailandia, Kazakistan, Australia e Nuova Zelanda. Le squadre saranno divise in quattro gironi e le vincitrici di ogni pool si qualificherà ai Mondiali.

Per quanto riguarda il Nordamerica, le qualificazioni sono già iniziate nel 2012 e la prima fase si è conclusa. Nella seconda ci saranno sette diversi tornei e le prime due classificate di ognuno di questi tornei, più la migliore terza accederanno alla terza fase, quella alla quale si aggiungeranno le prime sette squadre del ranking di questa area, cioè Usa, Canada, Costa Rica, Cuba, Repubblica Dominicana, Messico e Porto Rico. In quest'ultima fase le squadre saranno divise in cinque gruppi e la vincitrice di ognuno accederà ai Mondiali italiani.

Dal Sudamerica arriveranno la squadra che vincerà il campionato continentale e quella che avrà la meglio in un torneo di qualificazione a cui parteciperanno le altre quattro migliori squadre della zona.

In Africa c'è un sistema di qualificazione in tre fasi, le prime due per zona, che si giocheranno tra maggio e novembre, l'ultima vedrà la partecipazione di 14 squadre finaliste divise in due pool e si svolgerà a gennaio 2014. Saranno in tre ad accedere ai Mondiali.

Le sedi dei Mondiali Femminili di Pallavolo Italia 2014



Il logo dei Mondiali Femminili di Pallavolo Italia 2014


Il breve video con cui è stato presentato il logo dei Mondiali Italy 2014

Formula dei Mondiali Femminili di Pallavolo Italia 2014


Le 24 squadre qualificate ai Mondiali di volley femminile Italia 2014 saranno divise in quattro pool da sei squadre nella prima fase. Tutte le partite di un girone si disputeranno nella stessa città.
Alla seconda fase accedono le prime quattro di ogni pool, divise nuovamente in due pool da otto squadre (E e F). Le due squadre arrivate prime nei gironi E ed F vanno alla terza fase, in testa ad altri due gironi, G e H, e saranno raggiunte dalle seconde e le terze. A questo punto avremo due pool da tre squadre che si sfideranno con la formula del round robin (come nelle fasi precedenti). La prima e la seconda classificata di un girone vanno in semifinale a scontrarsi con la seconda e la prima dell'altro girone, mentre le terze qualificate si affronteranno per il 5° posto. Le vincitrici delle semifinali ovviamente competeranno per la medaglia d'oro a Milano il 12 ottobre, le perdenti per quella di bronzo.

Ecco l'infografica, cliccando su potete vederla a dimensioni maggiori.

Immagini © Fipav

Formula Mondiali Volley Femminile Italy 2014

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: