Pallavolo Maschile | Finale Scudetto 2013: Trento - Piacenza | Come seguirla, precedenti, formazioni e dichiarazioni (video)

Gara 1 della Finale della Linkem Cup 2013 dalle ore 17:30 del 25 aprile.

Tutto è pronto per l'inizio della serie di gare della sfida Scudetto tra Itas Diatec Trentino e Copra Elior Piacenza.
Domani, giovedì 25 aprile, alle ore 17:30, le due squadre scenderanno in campo al PalaTrento per Gara 1. Si aggiudicherà la Linkem Cup (questo il nome dello Scudetto quest'anno in virtù della nuova sponsorizzazione) chi vincerà tre gare su cinque. Si parte dallo 0-0, a differenza di quanto avvenuto dagli ottavi alle semifinali quando la squadra meglio posizionata in classifica ha iniziato la serie in vantaggio di 1-0. Trento, in quanto prima alla fine della Regular Season, ha però la possibilità di giocare in casa Gara 1 (e di conseguenza anche Gara 3 e l'eventuale Gara 5).

Per l'Itas Diatec Trentino quella di quest'anno è stata l'undicesima partecipazione ai PlayOff e per al sesta volta nella sua storia è arrivata in finale. Tutte le finali di Trento sono consecutive: i gialloblù non mancano all'appuntamento con l'ultimo atto del Campionato dal 2007/2008, primo anno dell'era Stoytchev-Kaziyski, e in quella prima finale l'avversaria era proprio Piacenza, battuta per 3-0 in Gara 1 e in Gara 3 dopo aver perso la seconda partita al tie-break (in quella stagione bastava vincere due partite su tre).
Nel 2008/2009 è arrivata la rivincita di Piacenza che ha conquistato il suo unico scudetto vincendo tre partite su cinque in finale contro Trento: 3-2 per i gialloblù in gara 1, poi 3-1 e 3-2 per Piacenza in Gara 2 e 3, di nuovo una vittoria degli uomini di Stoytchev in Gara 4 per 3-0 e infine la vittoria definitiva di Zlatanov e compagni, guidati da coach Lorenzetti, in Gara 5 a Piacenza al tie-break.

Nelle tre stagioni successive c'è stato il V-Day, quindi finale unica: Trento l'ha giocata nel 2010 contro la Bre Banca Lannutti Cuneo perdendo per 3-1, nel 2011 contro gli stessi piemontesi vincendo per 3-0 e l'anno scorso contro la Cucine Lube Banca Marche Macerata perdendo al tie-break dopo essersi trovata in vantaggio per 2-0 e subendo poi una rimonta dai maceratasi che hanno sollevato la coppa alla fine del match.

La Copra Elior Piacenza è alla sua nona partecipazione ai PlayOff ed è in finale per la quinta volta. Oltre alle due già citate contro Trento, i piacentini hanno disputato le finali del 2004 e del 2007 contro la Sisley Treviso, perdendo in entrambi i casi: la prima volta la serie è finita 2-1 per i trevigiani (che hanno vinto 3-1 e 3-0 le gare dispari in casa e perso al tie-break in Gara 2 in trasferta), la seconda volta hanno vinto per 3-0 (3-0 nelle gare dispari al PalaVerde e vittoria al tie-break a Piacenza).

In questa stagione 2012-2013 Itas Diatec Trentino e Copra Elior Piacenza si sono scontrate alla 9a giornata di andata della Regular Season il 2 dicembre al PalaTrento dove i padroni di casa hanno vinto per 3-1 e al ritorno il 24 febbraio a Piacenza dove Trento si è imposta al tie-break.

Nella stagione in corso Trento ha già vinto il suo quarto Mondiale per Club consecutivo e la Coppa Italia in finale contro Macerata, mentre Piacenza è l'unica squadra italiana ad aver conquistato un coppa europee, la Challenge Cup.

Per quanto riguarda il percorso nei PlayOff, Trento, prima in Regular Season, e Piacenza, terza, sono entrate in gioco nei Quarti e li hanno superati per 3-0 in due gare giocate sul campo, partendo dall'1-0 rispettivamente contro la Tonno Callipo Vibo Valentia e la Sir Safety Perugia.
In semifinale Trento ha eliminato sempre per 3-0 la Bre Banca Lannutti Cuneo, partendo anche in questo caso dall'1-0, vincendo Gara 2 a Cuneo al tie-break e Gara 3 in casa per 3-0.
Piacenza, invece, ha giocato con la seconda della Regular Season, la Cucine Lube Banca Marche Macerata ed è dunque partita con una partita di svantaggio, ma ha vinto tutte le partite giocate contro i Campioni d'Italia in carica (3-1 in Gara 2 a Piacenza, 3-2 in Gara 3 a Macerata e 3-1 in Gara 4 in casa).

Trento - Piacenza | I probabili sestetti iniziali di Gara 1


In Gara 1 della finale Scudetto l'Itas Diatec Trentino dovrebbe scendere in campo con il sestetto titolare che ha giocato la gran parte delle partite di questa stagione e quindi Raphael in regia, Stokr opposto, Kaziyski e Juantorena in posto 4 a schiacciare, Birarelli e Djuric centrali più Bari libero.
Luca Monti, alla sua prima finale Scudetto, dovrebbe rispondere con De Cecco al palleggio, Fei opposto, Zlatanov e Papi a schiacciare, Simon e Holt centrali più Marra libero.

Trento - Piacenza | La finale in tv, streaming, radio in Italia e all'estero


Impossibile perdere le gare ella sfida Scudetto tra Itas Diatec Trentino e Copra Elior Piacenza. Tutte le partite della serie saranno trasmesse in diretta tv da RaiSport. Gara 1 si potrà vedere su RaiSport 1 in Italia e all'estero su Al Jazeera Sport nei Paesi del Medio Oriente e del Nord Africa, Sportsklub nei Paesi dell'ex Jugoslavia, Canal + Deportes in Spagna, Sport Tv in Turchia, beIN Sport in Francia e negli Stati Uniti, Bandsport in Brasile, Ote in Grecia, Ma Chaine Sport in Lussemburgo, Svizzera e Israele, Btv in Bulgaria, Sport Tv Portugal in Portogallo, Tvp Poland in Polonia, NTV Plus in Russia, Ten Sport in India, Telenet in Belgio, Tv Asahi in Giappone in differita durante l'estate.

Ci saranno anche dei servizi sulle partite su Sky Sport 24 e su Sportitalia 24.

In streaming le partite si potranno vedere su www.raisport.rai.it in Italia e su Bwin.com nel resto del mondo.

In radio LatteMiele (e LatteMiele.com) seguirà in diretta le partite durante la trasmissione Set&Note condotta e curata da marco Caronna.

Trento - Piacenza | Le dichiarazioni della vigilia


Ecco che cosa hanno detto alla vigilia della partita gli allenatori delle due squadre e i capitani:

Radostin Stoytchev, allenatore dell'Itas Diatec Trentino:

“Si riparte da 0-0, senza la possibilità di fare pronostici perché, come ha dimostrato la serie di semifinale con la Lube, Piacenza è una squadra fortissima. Nell’arco della stagione è cresciuta in maniera esponenziale e dalla sua avrà anche l’entusiasmo crescente che tale cavalcata le ha offerto. Il fattore campo? Sarà importante ma non dimentichiamoci che fra le fila della Copra Elior ci sono giocatori espertissimi come Papi, Fei e Zlatanov ed altri giovani come De Cecco, Holt, Simon e Marra che hanno però alle spalle già un notevole bagaglio internazionale. La battuta fattore decisivo per la serie? Sarà sicuramente importante ma le partite non si vincono esclusivamente con un fondamentale; riusciremo a battere i nostri avversari se saremo completi in ogni settore del campo e se sapremo gestire la pressione che inevitabilmente ricadrà su di noi per tanti motivi”

Luca Monti

(allenatore Copra Elior Piacenza):

“Trento ha pochissimi punti deboli. Noi dovremo essere bravi a metterli sotto pressione in battuta e cercare di staccare la palla dalla rete, anche se, optando per questa scelta, loro sono comunque in grado di velocizzare il gioco. Anche tra le loro fila militano bravi battitori, tanto che ritengo che Trento sia la squadra più forte del Campionato in questo fondamentale. Trento, rispetto a Macerata, è più costante e ha un gioco più incisivo. La Copra Elior deve elevare il suo gioco soprattutto sotto l’aspetto della continuità, obiettivo che è possibilissimo senza dover pensare al miracolo. Nella serie con Macerata non abbiamo giocato bene tutti insieme: nel corso delle tre gare abbiamo avuto dei cali e alcuni giocatori, come Fei, Papi e Zlatanov hanno fatto più fatica di altri. Quello che cerchiamo è quindi un rendimento più alto. Se vogliamo continuare nel nostro sogno dobbiamo arrivare a giocare bene tutti insieme”

Matey Kaziyski

, capitano di Trento:

"Trento e Piacenza hanno giocato entrambe degli ottimi PlayOff. Non mi manca la finale con Macerata, è una finale e come tale la giocano le squadre che hanno dimostrato di essere le migliori in questo momento. Speriamo che siano belle partite, di alto livello e soprattutto che riusciamo a giocarle al meglio. Piacenza si è fatta vedere in grande crescita in questo periodo, è molto carica, gioca veramente bene. Da temere non c'è niente, perché non dobbiamo avere paura di nulla, ma dobbiamo rispettare gli avversari e fare del nostro meglio"

L'intera intervista a Kaziyski nel video qui di seguito.

Hristo Zlatanov, capitano di Piacenza:

"Questa finale ce la siamo meritata, è stato un anno duro, abbiamo lavorato parecchio, ma i risultati sono questi: ci siamo aggiudicati la qualificazione alla finale. Sì Trento è favorita, è una macchina da guerra, costruita da tempo, perché sono gli stessi giocatori che giocano insieme da molto ed è una macchina quasi perfetta, danno pochi spazi, sono costanti e riescono a tenere lo stesso livello di gioco per molto tempo. è anche vero che siamo partiti da sfavoriti anche contro Macerata, ma quello che dico sempre è che noi dobbiamo guardare solo in casa nostra e vedere come fare per migliorare. Contro Trento dobbiamo commettere pochi errori e giocare a un livello molto alto per almeno un'ora e 45 e forse non basterà. Giocheremo set per set e partita per partita"

L'intera intervista a Zlatanov nel video qui di seguito.


Trento - Piacenza | Le quote scommesse


Per i principali bookmaker online Trento è ampiamente favorita per la vittoria in Gara 1 della Finale Scudetto.

Trento-Piacenza Gara 1 Finale Scudetto - Le quote scommesse
Trento-Piacenza Gara 1 Finale Scudetto - Le quote scommesse


Trento - Piacenza | Il programma della Finale Scudetto


Giovedì 25 aprile ore 17:30 - Gara 1

Itas Diatec Trentino - Copra Elior Piacenza al PalaTrento, diretta tv su RaiSport 1

Domenica 28 aprile ore 17:30 - Gara 2
Copra Elior Piacenza - Itas Diatec Trentino al PalaBanca, diretta tv su RaiSport 1

Mercoledì 1 maggio ore 17:30 Gara 3
Itas Diatec Trentino - Copra Elior Piacenza al PalaTrento, diretta tv su RaiSport 1

Domenica 5 maggio ore 17:30 - Eventuale Gara 4
Copra Elior Piacenza - Itas Diatec Trentino al PalaBanca, diretta tv su RaiSport 2

Domenica 12 maggio ore 17:00 - Eventuale Gara 5
Itas Diatec Trentino - Copra Elior Piacenza al PalaTrento, diretta tv su RaiSport 2

  • shares
  • Mail