Nuovo Governo Letta: Josefa Idem è il Ministro dello Sport, Pari Opportunità, Politiche Giovanili

Il premier Enrico Letta ha inserito l'ex atleta azzurra nel suo Consiglio dei Ministri.

L'anno scorso in questo periodo si stava preparando alla sua ottava Olimpiade, ora si trova catapultata in un mondo completamente diverso da quello dello sport, ma con una grande responsabilità sulle spalle: Josefa Idem è il nuovo ministro delle Pari Opportunità, dello Sport e delle Politiche Giovanili.

L'ex canoista nata in Germania il 23 settembre di 49 anni fa ma diventata italiana a tutti gli effetti dal 1990, è stata nominata da Enrico Letta come uno dei 21 membri del suo Consiglio dei Ministri e sarà a capo di un ministero senza portafoglio che ingloba più settori.

Pari Opportunità, Sport e Giovani saranno da domani le occupazioni di Josefa Idem che è già stata assessore allo Sport del Comune di Ravenna dal 2001 al 2007 per poi diventare responsabile dello Sport per il PD nell'Emilia-Romagna nel 2009.

La Idem è stata la più votata alle primarie del PD del dicembre 2012 nella provincia di Ravenna: 9.382 preferenze, il 62% del totale per lei che è poi stata candidata al Senato come capolista per la sua regione ed è stata eletta.

Da atleta, come detto, Josefa Idem ha partecipato a otto Olimpiadi, due da tedesca (vincendo un bronzo) e sei da italiana, vincendo un oro, due argenti e un bronzo.

Ai Mondiali di canoa (la sua specialità era il K1) ha raccolto due bronzi con la Germania e con l'Italia cinque ori, nove argenti, sei bronzi.
Sempre da italiana ha raccolto anche nove ori, un argento e due bronzi agli europei, tre ori e un bronzo ai Giochi del Mediterraneo.
In totale in carriera ha collezionato 35 medaglie ed è l'unica canoista italiana ad aver vinto sia i Mondiali sia le Olimpiadi.

Nella vita privata Josefa Idem è sposata con Guglielmo Guerrini e ha due figli maschi, inoltre è testimonial dell'Associazione Italiana Sclerosi Multipla e di Aqua è Vita.

Ecco le sue prime parole appena ha saputo della nomina:

"Sono onorata, non me l’aspettavo e sono consapevole della responsabilità in questo momento particolare. Quando l’ho saputo mi tremavano le mani, sento la responsabilità ma non la temo. Ora ci metteremo al lavoro, mi rimbocco le maniche  e mi metto al servizio del paese.  Era giusto rompere un po’ gli schemi rispetto al passato quindi Letta ha fatto bene a chiamare persone giovani e nuove per dare un segno di cambiamento. La priorità? Non vorrei dilungarmi troppo, sono aspetti che si vedranno in seguito. La priorità è lavorare per far star meglio le persone.   "

Domani, domenica 28 aprile 2013, Josefa Idem è attesa per il giuramento come Ministro della Repubblica.

  • shares
  • Mail