Infortuni e cure fai-da-te

anatomia tendiniteTutto ciò che segue vale solo come primo intervento per alcuni piccoli infortuni, mentre per le cure successive e per la maggior parte dei malanni è indispensabile rivolgersi al medico.

Mettiamoci l'anima in pace, non c'è runner che prima o poi non incappi in un infortunio di qualche tipo. Se però consideriamo che in molte occasioni i problemi sorgono per qualche sovraccarico, una prima ricetta sarebbe quella affrontare ogni allenamento con estrema gradualità e imparare ad ascoltare sempre il nostro corpo.
Se per esempio siamo soliti correre a un ritmo lento, fisso fra i 5' e 6' al km, è pericoloso per i tendini introdurre all'improvviso 10 ripetute da 200m a 4' al km.

Una volta sgombrato il campo dalle imprudenze, in caso di tendiniti, distrazioni, sindrome della bandeletta, condropatie e altri compagni del buon podista, come comportarsi?

Oltre all'ovvia (ma non per tutti!) osservazione che occorre interrompere gli allenamenti, il primo intervento in questi casi è sempre la crioterapia, ossia il trattamento con ghiaccio, per almeno 20 minuti più volte al giorno. Gli impacchi freddi infatti hanno un effetto antinfiammatorio e decontratturante.
La distrazione muscolare è un po' più traumatica e in tal caso il ghiaccio va tenuto per due giorni, con la gamba sollevata e la parte dolorante bendata. In caso di dolori molto forti anche il classico antinfiammatorio preso a stomaco pieno darà il sollievo cercato.
Sul sito del Corriere Sportivo potete trovare una presentazione introduttiva sugli infortuni di carattere muscolare, mentre la sezione di Medicina sportiva del sito di Roberto Albanesi è quanto di più completo ci sia per i podisti sull'argomento.

Di solito a seconda del carattere, maggiore esperienza podistica si ha, anche nel campo infortuni, e più si è tentati di fare a meno del medico.
Lasciatemi dire però, che certi infortuni, anche interrompendo gli allenamenti, possono peggiorare e trasformarsi in qualcosa di serio, quindi state in campana.

Buona corsa

  • shares
  • Mail