Serie A playoff 2013: si parte! E' subito Milano-Siena

E’ arrivato il momento più atteso dell’anno. Dopo sette mesi di stagione regolare, il campionato di basket entra nel suo periodo decisivo: i playoff, per la prima volta al meglio delle sette partite sin dai quarti di finale. Aprono domani sera Sassari-Cantù e Roma-Reggio Emilia, venerdì toccherà alla parte alta del tabellone con Varese-Venezia e Milano-Siena.

Entriamo nel dettaglio delle quattro serie dei quarti di finale:

SASSARI-CANTU’ I sardi hanno disputato la miglior stagione regolare della loro storia, conquistando uno strepitoso secondo posto, hanno il fattore campo a favore, allungato le rotazioni con Becirovic e Gordon e l’entusiasmo a mille. Tutto scontato? Certamente no. La Lenovo è una formazione da Eurolega ed è più abituata degli uomini di Sacchetti a giocare a questi livelli, soprattutto pensando alla tensione da dover mantenere per le sette gare. Attenzione soprattutto alle prime due gare in Sardegna: in caso di un colpo esterno canturino, andare ad espugnare il Pianella sarà complicato.

ROMA-REGGIO EMILIA E’ il quarto di finale tra le due sorprese principali della stagione, ma arrivate a questo punto con grandissimo merito, dopo essere rimaste per l’intero campionato nei piani alti. Gli emiliani hanno chiuso con cinque vittorie nelle ultime sei gare ed appaiono in grande forma, i capitolini hanno sofferto un po’ di più, ma possono contare su un talento leggermente superiore nel roster, l'MVP del campionato ed hanno il fattore campo. Potrebbe essere una serie lunga, a meno che una delle due squadre non si consideri già appagata per il cammino fatto.

VARESE-VENEZIA Sulla carta la serie più scontata, come sempre accade nell’accoppiamento 1-8. Qualche motivo di interesse, però, c’è: i lombardi giocheranno con la grande pressione di essere favoriti e con l’obbligo di rendere il cammino il più veloce possibile, per poter sfruttare una maggiore freschezza in semifinale, dove affronterebbero una delle due grandi favorite di inizio stagione (Milano o Siena). C’è poi quel 2-0 lagunare in stagione regolare, anche se arrivato in condizioni particolari: all’andata la Cimberio era priva dei due americani, al ritorno la classifica era già definita. Varese ampiamente favorita, ma l’Umana può dare fastidio.

MILANO-SIENA La serie più attesa, non c’è nemmeno bisogno di dirlo. E’ stata la finale scudetto in tre delle ultime quattro stagioni e sono le due principali candidate allo scudetto di inizio anno, anche se non hanno rispettato questo ruolo (soprattutto l’Olimpia) nel corso del campionato. I toscani hanno un bilancio di 15-1 nelle sfide playoff degli ultimi anni, ma ora i roster sono completamente diversi ed i lombardi hanno vinto entrambe le gare di stagione regolare, ottenendo così il fattore campo. Basterà per rompere l’egemonia Montepaschi? Forse, ma sarà una serie lunga ed imprevedibile, dove l’aspetto mentale potrà avere una rilevanza superiore a quello tecnico.

Foto Alessia Doniselli

  • shares
  • Mail