NBA playoff 2013: Miami e Memphis in finale, chiusa la stagione di Belinelli

Finisce in gara 5 la stagione dei Chicago Bulls e del nostro Marco Belinelli. Come nelle previsioni, i Miami Heat non sprecano il primo match point e si qualificano per la finale della Eastern Conference, chiudendo la serie sul 4-1. Chiusura negativa per l'azzurro (3 punti con 1/3 al tiro in 14 minuti), ma la squadra di Thibodeau ha fornito un'altra prova di carattere, lottando fino alla fine, pur con le ormai consuete (ma pesanti) assenze di Rose, Deng ed Hinrich.

Gli ospiti, guidati da un ottimo Carlos Boozer (26 punti e 14 rimbalzi), erano avanti di 11 punti (64-75) a 1'50" dalla fine del terzo periodo, prima che i padroni di casa ribaltassero il confronto con LeBron James (23 punti) e Dwayne Wade (18), trovando il primo vantaggio della ripresa con una canestro di Norris Cole (82-81) a poco più di 6 minuti dalla sirena finale. Chicago restava a contatto e falliva con Hamilton e Butler la tripla del possibile supplementare.

Un po' più sorprendente, invece, il 4-1 con cui i Memphis Grizzlies hanno eliminato Oklahoma City, andando a vincere la gara decisiva alla Chesapeake Arena. L'assenza di Westrbrook è risultata devastante per i vice campioni in carica e la difesa degli ospiti ha fatto il resto, mettendo in grave difficoltà Kevin Durant e costringendolo ad un pessimo 5/21 dal campo, compreso l'errore sul tiro del possibile pareggio a 4"9 dalla sirena finale.

Escluso un inizio importante dei Thunder, gli ospiti hanno sempre controllato il match, con un super Zach Randolph (28 punti e 14 rimbalzi) ed un Mike Conley importante in cabina di regia (11 assist). Per i Grizzlies è la prima finale della Western Conference della storia, dove aspettano di conoscere la vincente della serie tra San Antonio e Golden State, attualmente sul punteggio di 3-2 per la formazione texana.

I risultati della scorsa notte (15 maggio 2013):

Miami Heat-Chicago Bulls 94-91 (serie 4-1)
Oklahoma City Thunder-Memphis Grizzlies 84-88 (1-4)

  • shares
  • Mail