Rugby, Serie Eccellenza | Sarà Mogliano - Prato la finale scudetto

Si è conclusa pochi minuti fa l'ultima semifinale di ritorno valida per campionato italiano di Rugby. Sarà Estra Cavalieri Prato-Marchiol Mogliano la finale che assegnerà il titolo. L'andata della finale scudetto sarà giocata sabato alle 16,30 al Chersoni di Iolo. La squadra toscana si è qualificata pur perdendo oggi per 14-6 a Calvisano contro i campioni d'Italia uscenti del Cammi. La partita odierna tra Calvisano e Cavalieri Prato è terminata 14-6 per i padroni di casa. Una vittoria inutile perché all'andata i tuttineri avevano vinto con un ampio margine (24-6). Nella regular season Calvisano era terminata davanti a Prato con una lunghezza di vantaggio (seconda e terza).

Non è stata una passeggiata per i toscani. I bresciani sono partiti forte e alla metà del primo tempo conducevano per 14-3 in virtù di un paio di mete, cui i Cavalieri hanno risposto con un piazzato. Ma da quel momento in poi i pratesi hanno stretto le maglie difensive, e nonostante i furiosi attacchi dei padroni di casa sono riusciti a portare a casa la qualificazione. Un piazzato dei tuttineri trasformato da Ragusi a cinque minuti dal termine ha fissato il risultato sul 14-6. Nell'altra semifinale giocata ieri impresa del Mogliano che elimina Viadana (le due formazioni hanno concluso la regular season distanziate di quindici punti, rispettivamente al quarto e al primo posto).

Viadana si è imposta con il punteggio di 13-6 davanti al proprio pubblico, ma all'andata Mogliano ha vinto con 10 punti di distacco (18-8). Il match è stato molto combattuto con gli ospiti sulla difensiva per larghi tratti. Al 25' della ripresa, con la partita ancora in bilico, Mogliano è momentaneamente qualificata grazie ad un calcio di punizione trasformato da Fadalti. A Viadana servono altri tre punti, ma al 76' Fenner sbaglia un calcio di punizione e si resta sul +7 per i padroni di casa, che non bastano. A un minuto e poco più dalla fine Mogliano ruba palla, ma il calcio di Galon è troppo lungo. Tuttavia Viadana non concretizza l'ultima azione e deve dire addio ai sogni per il titolo.

I Tabellini


Viadana v Marchiol Mogliano 13-6

Viadana: Fenner; Robertson, G. Pavan, Pizarro, Albano; Apperley, Cowan; Padrò, Barbieri, Pascu; Monfrino, Van Jaarsveld; Gilding, Santamaria, Cenedese
a disposizione: Denti, Bigoni, Cagna, Moreschi, Pelizzari, Bronzini, Cipriani, Sintich
Marchiol Mogliano: Galon; Onori, Ceccato E., Nathan, Fadalti; Rodriguez, Lucchese; Swanepoel, Candiago E., Barbini; Bocchi, Pavanello E.; Ceccato A., Gianesini, Costa-Repetto
a disposizione: Meggetto, Corbanese, Ceneda, Maso, Endrizzi, Padovani, Cerioni
Arbitro: Pennè (Milano)
Marcatori: 29' m. Padrò tr. Fenner, 33' cp. Nathan, 39' cp. Fenner, 22' cp. Fenner, 26' cp. Fadalti
Cartellini gialli: 15' Candiago, 20' Costa-Repetto, 28' Meggetto

Cammi Calvisano v Estra I Cavalieri Prato 14-6
Cammi Calvisano: Berne, Canavosio, Visentin, Vilk, De Jager, Marcato, Griffen, Vunisa, Scanferla, Cicchinelli, Andreotti/Hehea, Erasmus, Costanzo, Morelli, Lovotti
a disposizione: Scarsini, Heha/Andreotti, Ferraro, Brancoli, Palazzani, Picone, Bergamo, Coletti.
Estra I Cavalieri Prato: Ragusi, Siale, Majstorovic, McCann, Ngawini, Vezzosi, Patelli, Saccardo, Petillo, Ruffolo, Nifo, Cavalieri, Garfagnoli, Giovanchelli, Roan
a disposizione: Borsi, Balboni, Boggiani, Del Nevo, Frati, Tempestini, Della Ratta/Matzeu, Pozzi
Arbitro: Damasco (Napoli)
Marcatori: 3' m.t. Calvisano tr. Griffen, 8' cp. Ragusi, 25' m. Vunisa tr. Griffen, 35' cp. Ragusi
Cartellini gialli: Garfagnoli, Petillo

  • shares
  • Mail